Leitmotiv condiviso da piccoli e grandi investitori

Perchè investire in Ortigia

Siracusa sta attualmente vivendo la sua “nuovelle vogue”, con un incremento turistico che ha visto i numeri della scorsa stagione estiva decollare e tutte le strutture ricettive in over booking. Mini bus elettrici, go bike e quattro solarium attrezzati accanto ai monumenti e musei, hanno fatto sì che il TG1 e altri MEDIA internazionali  l’hanno definita una delle mete più gettonate della Sicilia.

Le opportunità di investimenti in Ortigia Siracusa possono essere molteplici, strutture ricettive e case vacanza possono dare la  possibilità  di mettere a reddito da subito gli investimenti fatti, allo stesso tempo se diamo uno sguardo ai valori immobiliari dal 2000 al 2015, nonostante l’ultima recessione, i prezzi hanno registrato un incremento del 50-60% in quattordici anni.

La variazione negativa riferita al periodo che va dal 2009 al 2014 è limitata alla perdita di valore che oscilla tra il  15 e il 30%, diminuzione circoscritta rispetto al resto della città dove i prezzi hanno subito ribassi notevolmente superiori. La domanda residenziale, di case vacanza e di case di pregio anche in tempi di recessione non si è mai interrotta.

Il privilegio di investire a Siracusa  è stato e continua ad essere un sentimento condiviso da piccoli e grandi  investitori stranieri anche perchè Ortigia conserva tutt’ oggi una rara peculiarità:

Il turista può godere di un mare limpido, balneabile e accessibile, pur stando dentro la città, circondato da monumenti che risalgono fino al tempo della Magna Grecia, passando per tutte le dominazioni ed arrivando ai giorni nostri.

È auspicabile  che la “riscoperta turistica” di Ortigia continui a prosperare ma che allo stesso tempo i cittadini tornino a far vivere gli antichi palazzi riscoprendo la bellezza di abitare in luoghi così ricchi e densi di significato.

 

Ortigia Investire in immobili – guarda le nostre offerte

 


 

Tutti noi cittadini Siracusani conosciamo la bellezza di Ortigia e siamo affascinati da questo scoglio bagnato dal mare, famoso come “Isola delle quaglie” che è ricco di bellezze naturali ma si distingue anche per la caratteristica conformazione topografica dei suoi insediamenti urbanistici, nonchè per la sua storia millenaria che ha inizio con gli antichi Siculi, primi abitanti, e arriva fino ai nostri giorni (chiari segni di ogni epoca si possono trovare in ogni angolo del suo patrimonio architettonico).

Anche se la sua posizione è decentrata rispetto alla città che è cresciuta verso altri quartieri, Ortigia rimane pur sempre il centro storico e cuore pulsante di Siracusa e non solo per la presenza di attrezzature e di servizi amministrativi su scala urbana ma anche per i monumenti e le bellezze ambientali e panoramiche che la rendono unica agli occhi dei visitatori. Il destino non le è stato sempre favorevole ed Ortigia ha attraversato momenti oscuri, ha dovuto subire il decadimento e l’abbandono, fin dalla fine del secolo scorso quando furono abbattute la Porta Reale e le mura spagnole. Lo scempio è poi continuato in epoca fascista e ad aggravare tale situazione si sono aggiunti i danni provocati dall’ultima guerra. Nel dopoguerra gli Ortigiani attratti verso i nuovi quartieri più moderni e più confortevoli hanno abbandonato le loro case, chiudendole e lasciandole nel più completo degrado. Solo da qualche decennio si registra un risvegliato interesse da parte delle autorità e dei Siracusani per Ortigia e si pensato concretamente al ricupero del patrimonio edilizio-architettonico esistente sia pubblico che privato, il varo di Leggi apposite e lo stanziamento di finanziamenti adeguati.