CASTELLO DI FINE SETTECENTO SITO SULLE FALDE DELL’ETENA

Il castello è un edificio del settecento che si compone di:  Un piano terra, avente una superficie di circa 504,15mq. Vi si accede dal giardino, attraverso un salone d’ingresso adibito a sala lettura. Qui si trovano spazi al servizio della cucina, una sala ristorante per le prime colazioni, locali deposito, una vinoteca ed una camera con bagno; da un ingresso secondario, posto alla sinistra della scala esterna che porta al primo piano, si accede ad una seconda camera con bagno. Le due stanze da letto sono collegabili e possono formare, all’occorrenza, un’unica unità ricettiva.  Un primo piano, avente una superficie di circa 398,06mq. Vi si accede dalla scala esterna che termina con un’ampia terrazza che abbraccia tutta la facciata del castello. A questo piano, nella sua parte centrale, si trovano due ampi saloni affrescati, a destra dei quali si aprono quattro saloni adibiti, anch’essi, a sale ristorante, ma suscettibili di un diverso utilizzo; a destra del salone d’ingresso, con un’entrata autonoma attraverso al terrazza, si trova la suite ove erano ospitati i Reali d’Italia nel 1911. Al piano vi sono, anche, due altre terrazze ed un balcone posti sul retro del castello e si affacciano verso la valle dell’Alcantara, ed altri due balconi lungo i prospetti laterali.  Un secondo piano, avente una superficie di circa 136, 87mq. Vi si accede dalla scala interna che collega tutti i paini del castello. A questo piano si trovano: una camera con bagno ed un salone collegato ad un’altra camera posta al piano mezzanino. Anche in questo caso, i predetti vani possono divenire un’unica unità ricettiva che gode di una particolare vista sul paesaggio circostante. I rustici annessi al castello, anchessi costruiti nel settecento, hanno una superfici di circa 1.101,86mq. e sono composti: da un corpo principale, avente una forma regolare ad “U” che si chiude a corte verso il castello. Comprende, nella parte centrale, l’androne d’ingresso al giardino interno del castello ed un corpo secondario, situato a destra dell’ingresso principale, avente forma regolare chiusa su tutti e quattro i lati. Per comodità il corpo principale dei rustici è stato diviso in due parti. Nella parte a sinistra dell’androne d’ingresso vi è un locale adibito a ricevimento, un ripostiglio, un deposito-magazzino e cinque camere, tutte indipendenti, con annesso bagno. Nella parte a destra dell’androne d’ingresso, vi è un ufficio, alcuni servizi ed un locale molto ampio, dove è allocato l’angolo bar, l’angolo caminetto, ed ampia sala per la ristorazione e pizzeria. Ambedue le parti hanno copertura piana a cui si accede attraverso due scalette poste nella zona NORD, a delimitazione delle stesse parti. Nel corpo secondario dei rustici, dotato d’ingresso autonomo, si trova la sala banchetti (collegata alla scala descritta in precedenza), i locali adibiti a cucina con i relativi ambiti di pertinenza, un patio con pozzo, le ex scuderie, un secondo ingresso ed una camera con bagno, al piano terra. L’angolo SUD del primo piano del corpo secondario dei rustici è caratterizzato da una forma a torrione ed accoglie una camera con bagno. Negli edifici sopra descritti è svolta, attualmente, attività di turismo rurale, categoria “Tre Stelle”, con undici camere e circa trenta posti letto.


CASTELLO DI FINE SETTECENTO SITO SULLE FALDE DELL’ETENA